Instagram Insights: Come visualizzare e interpretare le statistiche?

Riesci ad immaginare di passare la serata con i tuoi amici, tornare a casa e poter controllare se gli è piaciuto o meno quello di cui hai parlato su un grafico? Beh, questo sarebbe più un episodio di Black Mirror che la vita reale, ma sui social network questo è possibile. Grazie a Instagram Insights, possiamo sapere cosa funziona meglio tra il nostro pubblico e usarlo come guida per creare contenuti di successo.

 

Quando si parla di un marchio, misurare i risultati è essenziale per sapere come guidare le campagne. Se sei un inserzionista o un’azienda e lavori con l‘influencer marketing, sai già che misurare i risultati delle tue azioni è essenziale per capire se il pubblico a cui ti rivolgi è quello giusto. Quindi, se sei un influencer, un inserzionista, o sei semplicemente interessato a sapere quale impatto stanno avendo i tuoi post di Instagram, continua a leggere questo post.

Cos’è Instagram Insights e come attivarlo

Instagram Insights è uno strumento di analisi nativo che ci fornisce dati demografici e dati sulle azioni dei follower di un account, così come i loro contenuti. Le statistiche sono disponibili solo sull’app mobile di Instagram.

 

Puoi usare le statistiche di Instagram per capire chi sta coinvolgendo la tua azienda e come. Puoi anche visualizzare statistiche individuali sul coinvolgimento del tuo pubblico con i tuoi post, storie e video di IGTV. Inoltre, avrai anche accesso all‘attività a pagamento in questa sezione.

 

Per includere l’analitica di Instagram nel tuo profilo, devi avere il tuo account business o di creatore di contenuti attivato. Pertanto, il primo passo è quello di convertire il vostro conto personale in un conto aziendale. È molto semplice, lo spiegheremo passo dopo passo:

  1. Vai al tuo profilo e tocca il menú nell’angolo in alto a destra e tocca su impostazioni.
  2.  Sotto le impostazioni, vai all’account e in basso tocca “passa all’ account professionale”.
  3. Qui devi scegliere l’opzione “business”. Potrai collegare il tuo account aziendale a una pagina Facebook associata alla tua attività, ma questo passo è facoltativo.
  4. Aggiungi la tua azienda e le informazioni di contatto e il gioco è fatto!

Come visualizzare le tue statistiche di Instagram

Ora puoi visualizzare le statistiche di Instagram da più posti all’interno del tuo profilo.

  • Nella sezione statistiche del menu. Qui puoi selezionare il periodo per il quale vuoi che venga generato il rapporto delle statistiche, puoi scegliere tra gli ultimi 7 o 30 giorni. In questa sezione troverai le metriche generali del tuo account sull’interazione, il tuo pubblico e il tuo contenuto.

  • Su ogni singolo post nel feed. Nel tuo profilo, seleziona un post di cui vuoi vedere i dati toccando “view stats” appena sotto il post. Qui puoi vedere le prestazioni individuali di quel post, che sia una foto o un video.

  • Nelle storie. Puoi controllare sia le storie attive che quelle già archiviate. Vai su una storia e scorri verso l’alto, vedrai il numero di spettatori e accanto ad esso le statistiche. 

Instagram Insight: Terminologia

Ora che sai come accedere alle statistiche del tuo account Instagram, è il momento di sapere cosa significa ciascuna di esse. Tutti sappiamo come misurare i likes e i commenti, ma l’analitica può fare un passo avanti. Questo strumento fornisce un sacco di dati utili per conoscere meglio il tuo pubblico, ma se non sai come interpretarli, non sarà di alcuna utilità. Per facilitarvi, ecco un dizionario con la terminologia degli instagrammer:

Pubblicazioni nel feed:

  • Salvataggi: come suggerisce il nome, questo è il numero di volte che un post è stato salvato nella sezione salvataggi da un utente. Questa metrica è molto importante perché un contenuto salvato può essere visto di nuovo qualche tempo dopo la pubblicazione originale, estendendo la vita delle vostre pubblicazioni. Appare accanto ai “mi piace” e ai commenti.
  • Copertura: Si riferisce al numero di persone uniche che hanno visto il tuo post. Se la stessa persona vede la pubblicazione due volte, conta come una. Questo è uno dei dati che dovremmo prendere in considerazione maggiormente, poiché ci dice quanti dei nostri seguaci vedono i nostri contenuti. Normalmente, è impossibile per Instagram mostrare a tutti i tuoi follower ciò che pubblichi, ma più account raggiungi, più consapevolezza del marchio avrai. Cerca di aumentare questa metrica analizzando ciò che funziona meglio sul tuo profilo.
  • Impressioni: questo è il numero di volte che il tuo post è stato visto. Non dobbiamo confondere il termine copertura con il termine impressioni, lo stesso utente può darvi più di una impressione. All’interno delle impressioni, lo strumento suddivide da dove provengono queste visualizzazioni: dalla home page, dal profilo, dalla sezione “Esplora” o da un’altra fonte. Per esempio, se vedi l’ultimo post di SocialPubli 5 volte, avrà 1 copertura, ma 5 impressioni. Facile, vero?
  • Interazioni: si riferisce al numero totale di azioni che le persone compiono quando interagiscono con il tuo account attraverso quel post e include le visualizzazioni del profilo e i clic sul tuo sito web del profilo.
  • Nuovi seguaci: questo è il numero di persone che hanno iniziato a seguire il tuo account tramite questo una pubblicazione.

Storie

Nelle Storie, oltre alle metriche di portata, impressioni, interazioni e nuovi seguaci, che funzionano allo stesso modo delle pubblicazioni fisse, possiamo controllare le metriche di navigazione, che si dividono in:

  • Backspace
  • Seguente
  • Seguente storia 
  • Abbandoni

Sezione statistiche

Oltre ai dati che abbiamo visto finora, all’interno del menù, nella sezione statistiche, possiamo accedere alle statistiche generali dell’account, del tuo pubblico e dei tuoi contenuti:

  1. Informazioni generali: da un lato, possiamo vedere gli account raggiunti e l’interazione con il contenuto. Se accediamo al reach, ci offre dati di profilo più specifici, come i tocchi sul sito web e sul pulsante “email”. Come detto sopra, possiamo selezionare il periodo di 7 giorni o 30 giorni.
  2. Pubblico: qui troviamo i dati demografici dei follower (luogo di origine, sesso ed età), così come i follower guadagnati e persi, e i momenti di maggiore attività del tuo pubblico. Questa sezione è uno strumento importante per scoprire la tua buyer persona e indirizzare correttamente i tuoi contenuti di marca. Puoi anche basare i tuoi orari di pubblicazione sugli orari più attivi.
  3. Contenuto: questa è un’altra sezione molto utile quando si tratta di sapere come funzionano le tue pubblicazioni. Da un lato, troviamo le pubblicazioni nel feed dove possiamo vedere le statistiche fino a un anno intero e, dall’altro, abbiamo le Storie, con un periodo massimo di 30 giorni di analisi. In entrambi i casi ci dà la possibilità di ordinare le pubblicazioni in ordine di successo secondo la portata, le impressioni, i commenti, ecc.

Instagram oggi supera i 1.000 milioni di utenti, con così tanta concorrenza, devi analizzare molto bene i tuoi contenuti, sapere cosa funziona meglio e cosa piace di più al tuo pubblico. Tornando all’esempio che abbiamo fatto all’inizio, se parlate tutto il giorno con i vostri amici di cose che non li interessano, finirete per annoiarli, quindi è importante fare un bilancio e sapere come raccontare le cose. Alla fine, si tratta solo di comunicare ciò che ti appassiona e di metterci un pizzico di empatia.

 

Speriamo che questo post ti abbia aiutato a capire meglio le metriche di Instagram e i tuoi follower. Hai già un account aziendale? Dicci se usi Instagram Insights e qual è il tuo preferito.

This post is also available in: EN PT ES

Post a Comment

diciassette − due =